Fabio Cantaro

Forum Chat Video Contattami
 
Home Jazz Fusion
Jazz Fusion PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Cantaro, WebMaster   
Martedì 11 Novembre 2008 21:38
Pat MethenyFusion è la definizione di un genere musicale coniato nel corso degli anni ottanta per indicare le numerose forme di contaminazione musicale tra generi diversi. Viene utilizzato anche per indicare le musiche che nel decennio precedente venivano classificate come jazz-rock.

Questo stile coniuga stilemi tipici del jazz ad una strumentazione tipicamente rock dove gli strumenti elettrici, le tastiere e la strumentazione elettronica in generale hanno un ruolo predominante nel determinare il suono. La contaminazione avviene anche a livello stilistico, sia nell'accompagnamento, dove linee tipicamente funk tendono a sostituirsi ai più tradizionali accompagnamenti jazz, sia, più in generale, nella struttura del pezzo.

Più generalmente, "fusion" è termine che in musica identifica una commistione tra più generi musicali differenti, spesso distanti tra loro.

Molti critici ritengono che le prime incisioni fusion siano Hot Rats di Frank Zappa (1969) ed il doppio album Bitches Brew di Miles Davis (1970). Tra i protagonisti che seguirono, uno dei gruppi più rappresentativi di questo genere sono i Weather Report di Wayne Shorter e del tasterista austriaco Joe Zawinul, band fondata in Australia nel 1969 anche se è ancora caratterizzata da un jazz-rock ibrido. Ma a definire nel modo migliore il termine "fusion" è il celebre Spectrum di Billy Cobham considerato pioniere poiché è il primo album fusion con un chitarista rock, Tommy Bolin.

Negli anni successivi furono molte le formazioni che si cimentarono nel nuovo genere, sia capeggiate da nomi famosi come gli Headhunters di Herbie Hancock, i Tribal Tech di Scott Henderson e Gary Willis, Chick Corea (con i Return to Forever e la Elektric Band), John McLaughlin e la sua Mahavishnu Orchestra, sia completamente nuove, come gli Yellowjackets, gli Spyro Gyra, gli Uzeb, Chuck Mangione, e poi altri musicisti che tra collaborazioni e esperienze da leader hanno reso popolare una branca importante della musica jazz, tra i quali vanno senz'altro ricordati Pat Metheny, Mike Stern, John Scofield, Marcus Miller e Allan Holdsworth.

 

Gli Italiani

I pionieri del jazz-rock italiano furono gli Area (1972), i Perigeo (1972), Arti e Mestieri (1974) e i Napoli Centrale (1975). Degni di nota artisti successivi che segnarono la"svolta" fusion in Italia, tra cui alcuni lavori di Roberto Gatto (1980), i Lingomania (1984), Gianluca Mosole (1985), Francesco Bruno (1987).

 

John Scofield

 

Commenti

Please login to post comments or replies.
Ultimo aggiornamento Martedì 11 Novembre 2008 22:18
 

Cookie, Privacy e Attivita':

Questo è un sito personale con contenuti prevalentemente di natura didattica e culturale, no-profit, non viene finanziato o sponsorizzato da nessuno, non è vicino ad alcuna corrente politica, non contiene pubblicità commerciale e non viene aggiornato con periodicità regolare, ma in relazione alla disponibilità del suo curatore (Prof. Fabio Cantaro). Il sito fa uso di Cookie Tecnici. Leggi informativa Privacy e Cookies


[+]
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size

INFORMATIVA - Questo sito utilizza solamente cookie tecnici - ma ospita pure servizi esterni e quindi cookie di terze parti. Pur non utilizzando Cookies di profilazione si desidera comunque informarne l'utente. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai click sul link a informativa estesa. INFORMATIVA ESTESA.

Accetto i cookies da questo sito web: .

EU Cookie Directive Module Information