Fabio Cantaro

Forum Chat Video Contattami
 
Home Altri Chitarristi
Chitarristi PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Cantaro, WebMaster   
Sabato 06 Dicembre 2008 11:48

Il chitarrista è il musicista che suona la chitarra. Un chitarrista professionista dovrebbe agevolmente suonare la chitarra elettrica, la chitarra acustica e la chitarra classica, utilizzando le tecniche specifiche per ogni tipo di strumento.

Ciò non significa necessariamente che, ad esempio, un virtuoso della chitarra elettrica sia in grado di raggiungere lo stesso livello tecnico/espressivo con uno strumento acustico.

Il chitarrista si divide in due grossolane ma tipiche sottocategorie: il chitarrista di accompagnamento e il chitarrista solista. Entrambi i ruoli possono essere intercambiati in un gruppo musicale, ma generalmente essi rientrano nelle tipologie di studio affrontato e dalle capacità di ogni componente del gruppo.

Non sempre il chitarrista di accompagnamento ha minori capacità tecniche del solista, anche se posto in minore risalto. Il chitarrista di accompagnamento studia i "riff", ovvero dei particolari loop di accordi e note ripetitivi creando una base e in genere accoppiandosi al bassista e al batterista. Il "solista" invece esegue l'assolo, cioè esegue una melodia di spicco nascente in un inciso della canzone in un tempo uguale o più veloce (divisore dello stesso) solitamente affrontandolo con gusto personale, esibendo abilità e propri virtuosismi estrapolati dallo studio di scale musicali più o meno complesse (le tipiche scale più usate per l'esibizionismo solistico sono le scale pentatoniche e le scale diminuite), personalizzate anche mediante tecniche completamente differenti tra loro: il legato, il bending, lo sweeping, il tapping, ottenibili più facilmente e pienamente solo su chitarre elettriche contemporanee (2 ottave complete, cioè 24 tasti e ponte mobile bidirezionale); fast picking (o tecnica del plettraggio veloce): utilizzabile su tutte le chitarre ma con prevalenze su elettrica ed elettrificata (21 tasti) e sequenze di arpeggi in fingerpicking tipicamente chitarra acustica, acustica elettrificata o classica (tasti larghi).

Il chitarrista che esegue un assolo di chitarra (che esso sia composto da scale, arpeggi, accordi o quant'altro) impara come regola fondamentale (qualunque sia la sua interpretazione) a "cadere" precisamente nella battuta del tempo e nelle note fondamentali degli accordi che compongono la melodia della base musicale stessa. Alcune differenze si possono trovare in pezzi di genere fusion o anche nei solismi del cosiddetto jazz freddo e sono spesso oggetto di critica.

Commenti

Please login to post comments or replies.
 

Cookie, Privacy e Attivita':

Questo è un sito personale con contenuti prevalentemente di natura didattica e culturale, no-profit, non viene finanziato o sponsorizzato da nessuno, non è vicino ad alcuna corrente politica, non contiene pubblicità commerciale e non viene aggiornato con periodicità regolare, ma in relazione alla disponibilità del suo curatore (Prof. Fabio Cantaro). Il sito fa uso di Cookie Tecnici. Leggi informativa Privacy e Cookies


[+]
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size

INFORMATIVA - Questo sito utilizza solamente cookie tecnici - ma ospita pure servizi esterni e quindi cookie di terze parti. Pur non utilizzando Cookies di profilazione si desidera comunque informarne l'utente. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai click sul link a informativa estesa. INFORMATIVA ESTESA.

Accetto i cookies da questo sito web: .

EU Cookie Directive Module Information