Fabio Cantaro

Forum Chat Video Contattami
 
Home Cantautori Tributo a Battisti
Tributo a Battisti PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Cantaro, WebMaster   
Domenica 19 Ottobre 2008 23:14

Lucio Battisti (Poggio Bustone, 5 marzo 1943 – Milano, 9 settembre 1998) è considerato uno dei massimi autori ed interpreti nella storia della musica leggera italiana sia come interprete della sua musica, sia come autore per altri artisti. Io aggiungo che, per la sua incredibile creatività ed originialità musicale, se fosse nato in America o in Inghilterraa avrebbe avuto una fama all'altezza di Sting, Sinatra, ecc...

La sua produzione ha rappresentato una svolta decisiva nel pop e nel rock italiani: da un punto di vista strettamente musicale, Lucio Battisti ha personalizzato e innovato in ogni senso la forma della canzone tradizionale e melodica (intesa come susseguirsi di strofa - ritornello - strofa - inciso - finale).

Grazie ai testi scritti da Mogol, Battisti ha rilanciato temi ritenuti esauriti o difficilmente innovabili, quali il coinvolgimento sentimentale e i piccoli avvenimenti della vita quotidiana, ma ha saputo esplorare anche argomenti del tutto nuovi e inusuali, a volte controversi, spingendosi fino al limite della sperimentazione pura, sia su testi di Mogol sia nel successivo periodo di collaborazione con Pasquale Panella.

 

CRONOLOGIA ESSENZIALE

  • 1965: Lucio Battisti conosce Mogol, con cui allaccia un rapporto professionale e di amicizia molto proficuo.
  • 1967: La coppia artistica firma 29 settembre, clamoroso successo degli Equipe 84
  • 1969: Presenta a Sanremo Un'avventura. Vince il Festivalbar con Acqua azzurra, acqua chiara. Scrive per Patty Pravo il brano Il Paradiso e per i Formula Tre Questo folle sentimento, molto popolari e incide Mi ritorni in mente, classico del suo repertorio. Pubblica il primo album, Lucio Battisti, antologia dei suoi primi successi.
  • 1970: Bissa il successo dell'anno precedente con Emozioni, il suo primo album a arrivare in vetta alle classifiche di vendita. Vince il Festivalbar con Fiori rosa, fiori di pesco. Matura la scelta di abbandonare le manifestazioni canore.
  • 1971: Cambia etichetta dalla Dischi Ricordi alla Numero Uno, fondata da Mogol. Pubblica Amore e non amore, primo per sei settimane. Registra due singoli di strepitoso successo Pensieri e parole e La canzone del sole ed è coautore con Mogol dei brani Amore caro, amore bello, Amor mio e Eppur mi son scordato di te, portati al successo da altri interpreti.
  • 1972: Esce Umanamente uomo: il sogno, primo per tredici settimane e da cui è estratto il famoso singolo I giardini di Marzo.
  • 1973: Raggiunge probabilmente l'apice della popolarità, pubblicando Il mio canto libero e Il nostro caro angelo, i due album più venduti dell'anno.
  • 1974: Al ritorno da un viaggio con Mogol in America Latina, registra Anima latina, album atipico ma di successo.
  • 1976: Pubblica Lucio Battisti, la batteria, il contrabbasso, eccetera, da cui è tratto il singolo più venduto dell'anno, Ancora tu. Il progressivo allontanamento col pubblico si concretizza nella decisione di Battisti di non programmare altri concerti o tour e ufficializza il suo ritiro dalla vita pubblica.
  • 1977: Io tu noi tutti, da cui estrae il singolo Amarsi un po' (nuovamente il più venduto dell'anno), viene tradotto anche in lingua inglese, con l'album Images, accolto con diffidenza all'estero.
  • 1978: Ottiene il più grande successo commerciale con il 33 giri Una donna per amico, oltre un milione di copie vendute.
  • 1980: Si incrina il rapporto con Mogol, con cui pubblica il suo ultimo album insieme, Una giornata uggiosa. Se ne trae l'omonimo singolo, celebre per il brano inciso sul retro, Con il nastro rosa.
  • 1982: A seguito della rottura con l'amico paroliere, Battisti incide E già, spiazzando il suo pubblico che accoglie il disco poco calorosamente. I testi li scrive la moglie sotto lo pseudonimo di Velezia.
  • 1986: Dopo quattro anni di silenzio, Lucio si ripresenta con Don Giovanni, 33 giri nato dalla collaborazione con Pasquale Panella.
  • 1988: Esce l'album L'apparenza, con buon apporto di critica ma inviso al grande pubblico. È l'ultimo disco di Battisti ad arrivare al primo posto della classifica.
  • 1990: Esce l'album La sposa occidentale.
  • 1992: Esce l'album Cosa succederà alla ragazza.
  • 1994: Esce l'ultimo album di Lucio Battisti, Hegel, per cui si avvale dell'ultima volta della collaborazione del poeta Panella.
  • 1998: Dopo lunga malattia, Lucio Battisti muore nell'ospedale San Paolo di Milano il 9 settembre alle ore 8.00, a soli 55 anni.


Per maggiori dettagli sulla vita e le opere di Lucio, segui il link.

Commenti

Please login to post comments or replies.
Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Dicembre 2008 17:46
 

Cookie, Privacy e Attivita':

Questo è un sito personale con contenuti prevalentemente di natura didattica e culturale, no-profit, non viene finanziato o sponsorizzato da nessuno, non è vicino ad alcuna corrente politica, non contiene pubblicità commerciale e non viene aggiornato con periodicità regolare, ma in relazione alla disponibilità del suo curatore (Prof. Fabio Cantaro). Il sito fa uso di Cookie Tecnici. Leggi informativa Privacy e Cookies


[+]
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size

INFORMATIVA - Questo sito utilizza solamente cookie tecnici - ma ospita pure servizi esterni e quindi cookie di terze parti. Pur non utilizzando Cookies di profilazione si desidera comunque informarne l'utente. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai click sul link a informativa estesa. INFORMATIVA ESTESA.

Accetto i cookies da questo sito web: .

EU Cookie Directive Module Information