Fabio Cantaro

Video Contattami
 
Home RICETTE Conserve Capuliato (di pomodoro)
Capuliato (di pomodoro) PDF Stampa E-mail
Scritto da Fabio Cantaro, WebMaster   
Lunedì 29 Dicembre 2008 13:07


Oggi parliamo di una ricetta tipica siciliana: il Capuliato, ossia pomodori secchi tritati e conditi. In effetti vi sono varie versioni di questa conserva, io vi presento quella sott'olio tipica del Niscemese.

Ingredienti:

- Pomodori maturi (rossi dentro e non bianchi: se sono bianchi lasciarli qualche giorno per maturare). In alternativa si potrebbe usare il ciliegino. E' molto più impegnativo (sfacchinata) ma il risultato sarà eccezionale.
- Sale e zucchero
- Basilico
- Aglio
- Olio d'oliva
- Vasetto vuoto e asciutto
- Sole caldo (occorre essere certi che per 3-4 giorni non pioverà, pena i pomodori rischiano di ammuffire).


    Per la preparazione occorre registrarsi

    Vi servono anche i seguenti strumenti: Tritacarne, due recipienti capienti.

Giorno 0

  • si lavano, si pelano e si tagliano a metà i pomodori (pelati)
  • Si stendono su una superficie piana esposta al sole
  • e si cospargono di sale e zucchero

Giorno 1

  • dopo un giorno al sole avranno il seguente aspetto
  • rigirare tutti i pomodori

Giorno 2

  • dopo 2 giorni al sole avranno il seguente aspetto
  • rigirare tutti i pomodori

Giorno 3-4

  • se sono abbastanza secchi raccoglierli.
  • Altrimenti rigirarli
  • Seguono la foto che mostrano come deve essere il pomodoro abbastanza secco


 

Condimento

  • In uno dei recipienti raccogliere i pomodori secchi e condirli:
  • per ogni pomodoro  1-2 foglie di basilico e 1-2 pezzettini d'aglio
  • aggiungere l'olio d'oliva in modo da renderli ben unti. Questo vi aiuterà nella successiva fase.

Tritatura

  • iniziare a versare un poco di pomodorini già conditi nel tritacarne
  • usare l'altra bacinella per raccogliere il prodotto tritato

 

  • se durante la tritatura in alcuni momenti dovesse essere troppo compatto, aggiungere dell'olio
  • quando avrete finito di tritare tutto il pomodoro, versarlo nei vasetti e riempirli con l'olio d'oliva.

Consiglio finale:

  • affinchè il sapore si mantenga nel tempo vi consiglio di conservare i vasetti nel frigo.
  • da mangiare con pane casereccio o per condirci la pasta (vedere le altre ricette per la pasta al capuliato)

 


Commenti

Please login to post comments or replies.
Ultimo aggiornamento Sabato 09 Gennaio 2010 14:28
 

Cookie, Privacy e Attivita':

Questo è un sito personale con contenuti prevalentemente di natura didattica e culturale, no-profit, non viene finanziato o sponsorizzato da nessuno, non è vicino ad alcuna corrente politica, non contiene pubblicità commerciale e non viene aggiornato con periodicità regolare, ma in relazione alla disponibilità del suo curatore (Prof. Fabio Cantaro). Il sito fa uso di Cookie Tecnici. Leggi informativa Privacy e Cookies


[+]
  • Increase font size
  • Decrease font size
  • Default font size

INFORMATIVA - Questo sito utilizza solamente cookie tecnici - ma ospita pure servizi esterni e quindi cookie di terze parti. Pur non utilizzando Cookies di profilazione si desidera comunque informarne l'utente. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai click sul link a informativa estesa. INFORMATIVA ESTESA.

Accetto i cookies da questo sito web: .

EU Cookie Directive Module Information